Ingroia: Fare chiarezza sui collegamenti tra l’inchiesta Maniaci e quella Saguto

Pino Maniaci e Antonio Ingroia

L’avvocato Antonio Ingroia ha rilasciato un’intervista al sito Meridionews per spiegare le ragioni della denuncia preannunciata da Piano Maniaci alla procura di Caltanissetta affinch√© sia fatta chiarezza su¬†alcuni fatti che¬†collegano¬†l‚Äôindagine a carico del giornalista condotta dalla procura di Palermo con quella¬†in corso a Caltanissetta sulla dottoressa Saguto e sull‚Äôavvocato Cappellano Seminara. Di seguito il testo dell’intervista:

¬ęNon abbiamo nessuna intenzione di denunciare i pm che si sono occupati del caso. Vogliamo solo depositare a breve un esposto-denuncia contro ignoti alla Procura di Caltanissetta¬Ľ. Lo spiega Antonio Ingroia, legale di Pino Maniaciinsieme all’avvocato Bartolo Parrino. Nel documento si chiede di fare chiarezza su due punti in particolare: il primo riguarda il video diffuso dai carabinieri di Partinico contente¬†le intercettazioni relative all‚Äôoperazione Kelevra, che vede coinvolto Maniaci¬†e il secondo riguarda i presunti intrecci con l’inchiesta sull‚Äôex presidente della sezione Misure di prevenzione Silvana Saguto.

Solo qualche mese fa era stata presentata anche una¬†denuncia-querelacontro i carabinieri di Partinico colpevoli, secondo il direttore di Telejato, di aver montato in maniera subdola il video,¬†diffuso attraverso i media:¬† ¬ęVogliamo sapere¬†com’√®¬†stato possibile realizzare quel montaggio, chi ne √® l’artefice e soprattutto chi ha fatto uscire notizie che dovevano essere secretate¬Ľ, commenta anche Parrino. ¬ęChe la Procura si preoccupi didivulgare il gossip prima ancora della notizia di reato non ci piace – aggiunge – Hanno dato il via a un processo mediatico, come se avessero avuto bisogno di un supporto per la contestazione mossa contro Maniaci¬Ľ.

Sulla seconda richiesta contenuta nell’esposto i legali precisano:¬†¬ęIl punto √® questo – riprende a dire¬†Ingroia – Abbiamo motivo di credere che ci possano essere dei legami fra l‚Äôindagine condotta dalla Procura di Caltanissetta suSilvana¬†Saguto e sull’avvocato Cappellano Seminara e la vicenda Maniaci¬Ľ, dice riferendosi all’inchiesta che vede coinvolta l‚Äôex presidente della sezione Misure di prevenzione e l‚Äôamministratore giudiziario del tribunale di Palermo. ¬ęRiteniamo che si debba fare piena luce sulle ragioni e sui mezzi mediante i quali la dottoressa Saguto e il suo gruppo siano venuti a conoscenza dell‚Äôindagine nei confronti di Maniaci¬Ľ.

¬ęFaremo quindi richiesta per avere accesso al contenuto delle registrazioni di cui ha dato notizia la stampa – dice ancora l‚Äôavvocato- Cio√®, quelle contenenti le intercettazioni in cui la dottoressa e il suo entourage fanno riferimento aTelejato e al caso Maniaci, quelle in cui sembrava che scalpitasse nell’attesa che venisse arrestato¬Ľ. Il legale sottolinea che Maniaci si render√† nuovamente disponibile a spiegare meglio tutto quello di cui √® a conoscenza, soprattutto a dare conto delle ragioni per le quali ritiene che siano collegate le due vicende giudiziarie.

Toccher√†, dunque, alla Procura di Caltanissetta condurre le indagini necessarie. ¬ęVista la fuga di notizie in merito al mio caso e a tutto quello che √® stato diffuso, non √® detto che siano stati i carabinieri di Partinico a informare i giornali – commenta a MeridioNews¬†Maniaci – Potrebbe essere stato anche un qualunque personaggio interno alla Procura di Palermo, da un pm a un cancelliere¬Ľ. ¬ęRischia di intravedersi sullo sfondo un reato di violazione del segreto investigativo – conclude Ingroia¬†– Noi non sappiamo per√≤ chi l‚Äôha violato, vogliamo solo chiarezza¬Ľ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *